logo-topclass

Attraverso la storia e la tradizione Arbëreshë: Frascineto e le Vallje di Civita

Martedì 18 aprile

Alle pendici della Serra del Dolcedorme, l’imponente massiccio del Pollino, sorge Frascinetoripopolata da una colonia di profughi albanesi nel XV secolo, i cui usi e costumi sono ancora vividi nell’antico borgo. Tra le tante realtà locali di interesse storico artistico visiteremo il museo del costume albanese, dove sono raccolti i costumi tradizionali albanesi. Successivamente ci sposteremo a Civita (Cifti), delizioso borgo ai piedi del Pollino, annoverato tra i più belli d’Italia. Immerso in un paesaggio mozzafiato modellato dalla natura nel corso dei millenni, nel borgo echeggiano varietà culturali che si sono susseguite nel corso dei secoli, come i Greci, i Romani, i Bizantini e infine gli Albanesi. Le case in pietra, oltre agli originali comignoli, le suggestive Case “Kodra”, tipiche casette ritratte dell’artista albanese Ibrahim Kodra il quale, visitando Civita, riconobbe in esse elementi della sua pittura. Dopo una passeggiata sul ponte del diavolo con vista mozzafiato sulla costa ionica, e dopo aver gustato per pranzo le tipicità della cucina Arbëreshë, scenderemo in strada dove assisteremo allo spettacolo delle Vallje. Durante la manifestazione vedremo gruppi di danzatori accompagnati dal suono degli strumenti di un tempo, quali fisarmonica e organetto, che intonano canti corali che gli albanesi d’Italia cantavano per rievocare le gesta epiche dell’eroe albanese Skanderbeg. Le vallje, costituita da una catena di Arbëreshë che si tengono per mano e che cantano e danzano inneggiando alla libertà, imprigionano i forestieri tra le loro “spire”. Questi rappresentano i Turchi che vengono liberati dopo aver pagato il simbolico riscatto, che nella circostanza consiste nell’offerta di liquori e dolci in un bar vicino. I costumi dai colori antichi e dalle stoffe preziose rendono la manifestazione suggestiva, coerente con le antiche ritualità albanesi.

 

Quota individuale di partecipazione € 52,00

PRENOTA Altre proposte di viaggio

Note di viaggio
Il luogo di raduno dei partecipanti e l’orario di partenza saranno indicati sul voucher di conferma prenotazione. Per tutto il viaggio sarà presente un accompagnatore di TopClass tour operator.
Trattandosi di tariffa di gruppo, la conferma del viaggio è soggetta al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti iscritti; il numero minimo è fissato a 30 persone iscritte.
Qualora non si dovesse raggiungere il numero minimo, la TopClass si riserva la facoltà di annullare la partenza. L’iscrizione al viaggio avviene con il versamento del 25% della quota di partecipazione. L’acconto verrà interamente restituito qualora, non essendosi raggiunto il numero minimo dei partecipanti, la partenza venga annullata.
Il saldo della quota di partecipazione è da versare entro e non oltre i 20 giorni prima della partenza.
Non è possibile scegliere i posti sul bus. Il criterio di assegnazione tiene conto unicamente dell’ordine progressivo di iscrizione al viaggio.
Condizioni di vendita
La quota comprende
    • Trasferimento in Pullman Gtl
    • Pranzo in ristorante tipico come da programma
    • Ingressi ai musei
    • Accompagnatore
    • Visite guidate di Frascineto e Civita
    • Iva e tasse di servizio
La quota non comprende
    • Pasti non espressamente indicati nel programma
    • Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
I nostri viaggi sono protetti da
    • Assicurazione sanitaria
    • Assicurazione RC professionale
    • Fondo garanzia viaggi

Scarica il Pdf