logo topclass agenzia viaggi cosenza

Cosenza-il-Castello-Svevo-e-il-Mab-2Il nostro percorso inizia alle ore 9,00 dalla confluenza dei fiumi Crati e Busento, sotto la statua di Re Alarico eseguita dall’artista Paolo Grassino per la Città di Cosenza. Da qui risaliremo per il centro storico dove visiteremo il Duomo. Più avanti, in piazza XV marzo, ammireremo la bellezza del teatro Rendano, il Palazzo del Governo, l’antica e
prestigiosa Accademia Cosentina.

Successivamente ci porteremo al Castello Svevo, recentemente restaurato, che visiteremo con guide specializzate. I luoghi dell’antico maniero – come la sala del trono, la sala del ricevimento, la sala delle armi, il corridoio angioino – ci riporteranno a una storia antica, grande e nobile che ha avuto in Cosenza un centro politico, economico e culturale di prima grandezza.

Successivamente ci trasferiremo sull’isola pedonale di Corso Mazzini dove, insieme a una guida specializzata, vivremo la splendida esperienza del Museo all’Aperto Bilotti (il Mab). Un’esposizione permanente, unica nel suo genere, che consente di passeggiare per il corso principale della città e contemporaneamente approcciarci alle opere dei maggiori artisti del novecento, quali Giacomo Manzù, Giorgio de Chirico, Emilio Greco, Mimmo Rotella, Salvator Dalì, Sacha Sosno, Pietro Consagna, Amedeo Modigliani. La camminata nell’arte si chiuderà nello scenario di Piazza Bilotti, recentemente ristrutturata.

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE € 9,00
1 gratuità ogni 15 paganti

LA QUOTA COMPRENDE :
Guide storico culturali – Ingresso al Castello Svevo – Assicurazione RC professionale della Unipol -Assistenza di personale specializzato – il numero delle gratuità come su indicate – Kit didattico

LA QUOTA NON COMPRENDE:
Assicurazione sanitaria per tutto il periodo € 1,00 (se non fornita direttamente dall’Istituzione Scolastica) –Il pullman – L’eventuale navetta per raggiungere il Castello (bus urbano Amaco) . Gli extra in genere – le spese di carattere personale – tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”

Nota bene
Non tutti i bus, per dimensioni, possono accedere fino al Castello; è dunque necessario valutare questo aspetto preventivamente.

Stampa