logo-topclass

Galleria Nazionale di CosenzaL’itinerario di scoperta propone l’esplorazione di interessanti tesori custoditi nella città di Cosenza, antica metropoli dei Bruzi. La visita comincerà alle ore 9.00 con ritrovo in Piazza dei Bruzi. Da qui, il gruppo si sposterà verso la Galleria Nazionale di Cosenza, situata su uno dei sette colli della città. L’edificio, inizialmente appartenente alla famiglia Arnone, fu utilizzato in un secondo tempo come tribunale e carcere della città fino al 1980. In seguito fu acquistato dal Mibact e adibito inizialmente a pinacoteca e successivamente, a Galleria Nazionale. Attualmente custodisce pregevoli sculture di arte contemporanea donate dalla famiglia Bilotti e una sezione donata della Banca Carime. La visita guidata condurrà i ragazzi, alla scoperta di opere d’arte realizzate da artisti di fama mondiale a partire dal 1460 fino ai giorni nostri. Alla fine della visita, i ragazzi si sposteranno nel centro storico di Rende, denominato il “borgo dei 4 Musei”, per la presenza di numerose strutture museali. La città ha origini antichissime e secondo gli storici, fu fondata dagli Enotri, una popolazione che visse prima dell’arrivo dei Greci in Calabria. Per conoscere al meglio la parte antica, bisogna addentrarsi nei vicoletti e ammirare la denominazione della città che ricorda Arintha, una principessa enotria morta sulle colline dove oggi sorge il centro storico. Giunti ai piedi del castello, o del “Gigante di Pietra”, i ragazzi si fermeranno per una pausa pranzo nel giardino antistante il maniero e subito dopo si sposteranno presso il Museo Civico, che conserva opere del calabrese Mattia Preti, Donato Magli e una sezione dedicata al Folclore. All’interno del Museo è stato allestito dal 2016 un laboratorio di liuteria, diretto dal maestro Emilio Natalizio. Qui i ragazzi avranno il piacere di osservare alcune fasi di lavorazione per la realizzazione di chitarre, violini ed altri strumenti a corda.
Successivamente, il gruppo visiterà la maestosa chiesa di Santa Maria di Costantinopoli edificata nel XVII secolo e rimaneggiata nel 1700. Secondo la tradizione la statua della Madonna di Costantinopoli mise fine all’epidemia di pesteche a metà del XVII secolo aveva duramente colpito il paese. In segno di devozione, gli abitanti ristrutturarono o ricostruirono la Chiesa, dichiarata poi Santuario nel 1978.
Il tour si concluderà alle ore 16:30.

Giornata intera

Prezzo per persona € 8
sulla base di 45 studenti paganti e 3 accompagnatori gratuiti

Il prezzo comprende
L’ingresso al Museo Civico con laboratorio di liuteria– la guida specializzata per tutto il periodo dell’escursione – Assicurazione RC professionale della Unipol – 1 gratuità ogni 15 paganti

Il prezzo non comprende
Il costo del bus – il pranzo – Assicurazione sanitaria (non è compresa perché in genere gli studenti sono coperti dall’assicurazione della scuola)

Stampa