logo-topclass

CAPIZZANO ACHILLE AutoritrattoL’itinerario di scoperta propone l’esplorazione di interessanti tesori custoditi nella città di Cosenza, antica metropoli dei Bruzi. La visita comincerà alle ore 9.00 con ritrovo in Piazza dei Bruzi. Da qui, il gruppo si sposterà verso la Galleria Nazionale di Cosenza, situata su uno dei sette colli della città. L’edificio, inizialmente appartenente alla famiglia Arnone, fu utilizzato in un secondo tempo come tribunale e carcere della città fino al 1980. In seguito fu acquistato dal Mibact e adibito inizialmente a pinacoteca e successivamente, a Galleria Nazionale. Attualmente custodisce pregevoli sculture di arte contemporanea donate dalla famiglia Bilotti e una sezione donata della Banca Carime. La visita guidata condurrà i ragazzi, alla scoperta di opere d’arte realizzate da artisti di fama mondiale a partire dal 1460 fino ai giorni nostri. Alla fine della visita, i ragazzi si sposteranno nel centro storico di Rende, denominato il “borgo dei 4 Musei”, per la presenza di numerose strutture museali. La città ha origini antichissime e secondo gli storici, fu fondata dagli Enotri, una popolazione che visse prima dell’arrivo dei Greci in Calabria. Per conoscere al meglio la parte antica, bisogna addentrarsi nei vicoletti e ammirare la denominazione della città che ricorda Arintha, una principessa enotria morta sulle colline dove oggi sorge il centro storico. Giunti ai piedi del castello, o del “Gigante di Pietra”, i ragazzi si fermeranno per una pausa pranzo nel giardino antistante il maniero e subito dopo, visiteranno questa antica fortezza. Questa fortificazione fu costruita per volontà di Boemondo d’Altavilla nel 1095 e fu proprietà del Comune dal 1922 fino al 2011, ed è attualmente sede del Museo d’Arte Contemporanea Bilotti. Il Museo, nato dalle donazioni private di Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona, espone una importante varietà di opere d’arte contemporanea, dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alle installazioni. Tra le opere più significative ricordiamo il grandissimo carro armato tedesco della Seconda Guerra Mondiale, realizzato in legno e ricoperto dalle pagine di un libro di preghiere ebraiche intagliate in forma di scarabei, realizzato da Pietro Ruffo. Nel primo pomeriggio i ragazzi si sposteranno fino al Maon, il Museo dell’arte dell’Otto e del Novecento , allestito all’interno di Palazzo Vitari, edificio del XVIII secolo appartenente inizialmente alle clarisse. Il Museo custodisce una collezione permanente di circa venti opere di Achille Capizzano, dalla fine degli anni ’20 al dopoguerra. Inoltre espone opere di artisti calabresi come Mimmo Rotella e opere grafiche di alcuni tra i grandi maestri del Novecento, tra i quali Picasso, Braque, Dalì, Max Ernst, Balla, Campigli, Burri, Fontana. Il tour si concluderà alle ore 16:30.

Giornata intera

Prezzo per persona € 6
sulla base di 45 studenti paganti e 3 accompagnatori gratuiti

Il prezzo comprende
L’ingresso al Museo Maon di Rende– la guida specializzata per tutto il periodo dell’escursione – Assicurazione RC professionale della Unipol – 1 gratuità ogni 15 paganti

Il prezzo non comprende
Il costo del bus – il pranzo – Assicurazione sanitaria (non è compresa perché in genere gli studenti sono coperti dall’assicurazione della scuola)

Stampa