logo-topclass

Amedeo ModiglianuL’itinerario di scoperta propone l’esplorazione di interessanti tesori custoditi nella città di Cosenza, antica metropoli dei Bruzi. La visita comincerà alle ore 9.00 con ritrovo in Piazza dei Bruzi. Da qui, il gruppo si sposterà verso la Galleria Nazionale di Cosenza, situata su uno dei sette colli della città. L’edificio, inizialmente appartenente alla famiglia Arnone, fu utilizzato in un secondo tempo come tribunale e carcere della città fino al 1980. In seguito fu acquistato dal Mibact e adibito inizialmente a pinacoteca e successivamente, a Galleria Nazionale. Attualmente custodisce pregevoli sculture di arte contemporanea donate dalla famiglia Bilotti e una sezione donata della Banca Carime. La visita guidata condurrà i ragazzi, alla scoperta di opere d’arte realizzate da artisti di fama mondiale a partire dal 1460 fino ai giorni nostri. Alla fine della visita, i ragazzi si trasferiranno sul corso principale della città, Corso Mazzini, ormai diventato da diversi anni isola pedonale, famoso poiché custodisce un museo “en plein air”, unico in Italia, creato dalla volontà di due mecenati cosentini, Enzo e Carlo Bilotti. Infatti, tale museo, prende il nome di MAB, Museo all’aperto Bilotti. A partire dal 2006, la famiglia, ha donato alla città di Cosenza diverse sculture, realizzate da artisti di fama internazionale come Salvador Dalì, Amedeo Modigliani, De Chirico,ecc. Qui i ragazzi avranno il piacere di passeggiare e di godere dell’arte all’aria aperta. Apprenderanno le diversi correnti artistiche del primo novecento e impareranno a riconoscere l’iconografia delle sculture. Il termine del tour è previsto per le ore 12.30 circa in Piazza dei Bruzi.

Mezza giornata

Prezzo per persona € 2
sulla base di 45 studenti paganti e 3 accompagnatori gratuiti

Il prezzo comprende
Gli ingressi– la guida specializzata per tutto il periodo dell’escursione – assicurazione RC professionale della Unipol – 1 gratuità ogni 15 paganti

Il prezzo non comprende
Il costo del bus – il pranzo – Assicurazione sanitaria (non è compresa perché in genere gli studenti sono coperti dall’assicurazione della scuola)

Stampa